Cattedrale Santa Maria Assunta e San Catello

La Cattedrale di Castellammare di Stabia In seguito al terremoto del 1456 che sconvolse il napoletano, la Cattedrale, sita al Quartuccio, era rimasta fortemente lesionata e sin d’allora si pensò ad una riedificazione delle fondamenta. Dopo numerosi tentativi incompiuti, nell’anno 1581 il vescovo stabiese mons. Ludovico Maiorano di Gravina risolse il problema cattedrale: tre anni dopo vendette quell’antica sita al Castello per investirne il ricavato nell’edificazione di una nuova. E in effetti, con delibera comunale del febbraio 1587, la Città ne decise la riedificazione, eleggendo all’uopo una commissione comunale. Il Vescovo pose la prima pietra A dì 22 de novembre 1587. La costruzione procedette lentamente. Nell’anno 1643, può considerarsi virtualmente terminata; tanto è vero che la città concesse cappelle gentilizie a varie famiglie. La nuova cattedrale fu costruita sullo stesso sito della precedente, perché quella fu diruta… per farsi la nova forma della chiesa. Nel 1668 vi fu istallato anche il nuovo organo, a destra dell’altare maggiore, ma mancava ancora di atrio, costruito nel 1713 a spese della città. Tale atrio “poggiato sopra quattro pilastri, che reggono tre archi, e dietro a questi appoggiate tre lamie a vela”, dopo una cinquantina d’anni, rischiando il crollo, fu costruito ex novo nel 1774. Dopo la costruzione dell’Atrio e dell’Altare Maggiore, l’amministrazione comunale decise anche, nel 1774, la rifazione dell’antico campanile. Ma il vescovo si oppose perché avrebbe dovuto cedere dieci palmi di terreno. Dopo varie polemiche, anche con l’intervento del re, nel 1782 la città decise di ricostruirlo su suolo comunale, ove è al presente, per una spesa complessiva di 7323 ducati. Fino al 1875 la cattedrale non subirà ulteriori interventi radicali. Nel 1880 viene recuperato dal monastero della Pace l’antico Coro ligneo e sistemato nell’abside, ove è tuttora. In tale anno inizia anche la costruzione della nuova cappella di S. Catello. Tutti i lavori avranno termine nel 1893, tanto che il 13 agosto il vescovo Sarnelli consacrerà solennemente la cattedrale. All’interno si possono ammirare tele di Giuseppe Bonito, Nunzio Rossi, Lanfranco, lo Spagnoletto, sculture di Jerace, splendidi pastori del settecento napoletano a grandezza naturale. Giuseppe D’Angelo
Cattedrale Santa Maria Assunta e San Catello
Cattedrale Santa Maria Assunta e San Catello
++ DOMENICA DELLA PAROLA DI DIO ++

La Bibbia è il libro del popolo del Signore che nel suo ascolto passa dalla dispersione e dalla divisione all’unità. La Parola di Dio unisce i credenti e li rende un solo popolo. (Papa Francesco)
Cattedrale Santa Maria Assunta e San Catello
Cattedrale Santa Maria Assunta e San Catello
Presenta al Padre il tuo popolo la tua città le nostre preghiere
San Catello prega per noi
Cattedrale Santa Maria Assunta e San Catello
Cattedrale Santa Maria Assunta e San Catello
La S.Messa delle ore 18.30 sarà possibile seguire in diretta streaming dal nostro canale YouTube :

https://youtube.com/channel/UCDqs10436-S2WIhEIMmi6aA

Vi aspetto numerosi
Don Antonino
Cattedrale Santa Maria Assunta e San Catello
Cattedrale Santa Maria Assunta e San Catello
Buongiorno a tutti e Buona festa del nostro amato Patrono Catello
Vi ricordo gli orari delle Sante Messe
Ore 8.00, 9.00, 10.30 concelebrazione eucaristica con il nostro Arcivescovo Francesco Alfano
Ore 12.00, 16.30 e 18.30
La Santa Messa delle 10.30 sarà possibile seguire da casa in diretta dal nostro canale YouTube

https://youtube.com/channel/UCDqs10436-S2WIhEIMmi6aA
Cattedrale Santa Maria Assunta e San Catello
Cattedrale Santa Maria Assunta e San Catello
Caro San Catello, aiutaci a vivere insieme nella concordia, a guardare l'altro con fiducia e fa della comunità stabiese,
illuminata dall'amore e pervasa dalla libertà,
una famiglia felice ed unita,
sotto lo sguardo benedicente di Dio.

Concattedrale

di Castellammare di Stabia